Apr 19 2019

Pasqua Rossa al Pz


Mar 15 2019

Happening contro il Razzismo e i suoi fratelli

+++FUORI I FASCISTI DALL’UNIVERSO + 23.03 HAPPENING ANTIRAZZISTA +++

È ormai difficile negare che l’inasprirsi della propaganda e la pratica del razzismo di Stato si faccia ogni giorno sempre più esplicito. Per quanto i pennivendoli ci rassicurino – “i fascisti ve li inventate” – dobbiamo smetterla di raccontarci frottole: il fascismo e i suoi fratelli – il razzismo, la guerra al povero, i muri, i confini, il profitto senza scrupoli, lo sfruttamento, le nocività, i disastri ambientali – sono ormai sotto gli occhi di tutti.


Sep 26 2018

Solidarietà a compagni e compagne della Nave dei folli

Nella notte fra venerdì 21 e sabato 22 settembre è stata danneggiata l’entrata della sede del circolo anarchico roveretano “Nave dei Folli”. Ciò che abbiamo ricostruito è che probabilmente una bacheca con affissi i nostri manifesti è stata data alle fiamme e da lì il fuoco si sarebbe propagato al portone. Pensiamo che se fosse stato un atto organizzato con l’intenzione di danneggiare seriamente la sede le modalità sarebbero state altre, e non è tanto questo episodio a non farci dormire sonni tranquilli quanto quello che ci sta accadendo attorno da mesi ormai: aggressioni fasciste (quelle sì organizzate, come gli incendi alle case d’accoglienza per i profughi, o le incursioni nei pronti soccorsi per cacciare i senza tetto) e razziste che si susseguono in un incessante escalation e nell’indifferenza pressoché generale. Mentre i governi continuano ad attaccare le condizioni di vita e di libertà di tutti, un’abile propaganda anti immigrati e solidali sposta la rabbia dal vero nemico, lo Stato, dirottandola in una feroce e tristemente già vista guerra fra poveri.

Non c’è molta differenza fra l’incendio appiccato alla Nave dei Folli, che non considera i suoi effetti potenziali (se un passante non avesse allertato i Vigili del Fuoco sarebbe stata a rischio l’incolumità degli abitanti dell’intero stabile) e i tanti vili e gravi gesti di aggressione ai migranti a cui stiamo assistendo in strada.

Ciò che è radicalmente diverso sono le pratiche di azione diretta contro lo Stato, gli eserciti, le multinazionali e le istituzioni conniventi che in questi anni hanno indicato con chiarezza e precisione (senza il rischio di coinvolgere terzi che non centrano nulla) chi affama e avvelena davvero la gente.

Ciò che è accaduto non sposta di un millimetro le nostre pratiche e le nostre idee, la Nave dei Folli continuerà ad essere uno spazio di incontro e discussione per cambiare questo mondo.

Nave dei Folli


Jun 9 2018

Contro razzismo e frontiere


Apr 16 2018

25 aprile, Pasqua Rossa


Mar 1 2018

ANTIFA UNITED!

Il presidio antifascista indetto per il 3 marzo in Piazza delle Erbe a Belluno è spostato al 10 marzo.
Un pasticcio burocratico nato all’interno del palazzo ci impone di spostare la manifestazione.
Prima del voto, si sa, tutti devono tacere.
Poco importa che fino al giorno prima (e dal giorno dopo) fascismi e razzismi inquinino il vivere comune.
Noi invece pensiamo che l’antifascismo non sia retorica elettorale, ma una questione che riguarda la qualità della vita di tutt* e la libertà di ognun*.
Abbiamo deciso di non farci chiudere nella dialettica interna alle liturgie elettorali.
Per questo confermiamo la pastasciutta antifascista il 3 marzo alle 20.30 presso la Casa dei Beni Comuni di Belluno, e rilanciamo il presidio per il 10 marzo alle 16.00 in Piazza delle Erbe.

Antifa United
Assemblea Antifascista


Feb 23 2018

ANTIFA UNITED!

Appello alla partecipazione: “è dall’odio al fascismo che nasce l’amore per la libertà.

Il fascismo contemporaneo è un fascismo molecolare, diffuso, che attraversa ogni strato sociale. Ha infettato la campagna elettorale, con il benestare di chi gli offre tribune pubbliche, pretendendo di “difendere la pluralità” della democrazia, i valori della Costituzione.
I fascisti sono all’offensiva per il semplice fatto che è il capitalismo, lo sfruttamento, ad essere all’offensiva ovunque.
Il fascismo, i fascismi, sono virus che richiedono robusti anticorpi. Anche perché i sintomi di una recrudescenza sono sempre più manifesti: razze da difendere, confini da proteggere, donne e moralità da salvare.
“È dall’odio al fascismo che nasce l’amore per la libertà”, diciamo noi citando il senso del murales che ricorda la Beffa di Baldenich. È un odio necessario: nessuno spazio, nessuna agibilità per i fascismi di ieri e di oggi. Non è democrazia riscrivere la storia, mascherare camicie nere rendendole presentabili.
Per questo facciamo appello a chiunque senta che di questo amore, quello che nasce dal rifiuto di ogni fascismo, c’è oggi più che mai bisogno.
Facciamo appello alla memoria di cosa abbia comportato per questo territorio il fascismo, come monito perenne, non vuota ricorrenza.
Ma, soprattutto, facciamo appello alla consapevolezza, che sappiamo essere di tanti e vogliamo essere di tutti, di cosa sia il fascismo in termini di pensiero: discriminazione, divisione, violenza, prima latente poi sempre più palese. Dare spazio a questo è fare un favore alla democrazia?

Si chiama antifascismo, e ce lo abbiamo scritto nella nostra storia. Perciò è da qui che si riparte, dalla quotidianità, che va liberata. Per piegare il vento in un’altra direzione.
Vogliamo farlo stando insieme, con coraggio, determinazione e allegria. Vi invitiamo Sabato 10 marzo, alle 16, in Piazza delle Erbe.
Contro il razzismo, il sessismo, l’omofobia. Contro ogni fascismo, in tutte le sue forme.

ASSEMBLEA ANTIFASCISTA